Buy & Sell Market screen Goodmorning Piazza Affari ETF DRA e-Learning Segnali Futures Didattica Corsi Dati Finanziari Personal Advisor Certificati Azionari d'epoca

Contattaci
Home Page






Buy&Sell
Goodmorning Piazza Affari
Market Screen
Etf
Corsi
Trading System
Certificati azionari d'epoca
Personal Advisor
Analisi on demand
Dati finanziari
Libreria
Software Analisi Tecnica
Newsletter
Didattica
Glossario
Forum
Dynamic Rating Analysis
DRA - Istruzioni/Faq

Buy&Sell
Goodmorning Piazza Affari
Market Screen
Etf
Corsi
Trading System
Certificati azionari d'epoca
Personal Advisor
Analisi on demand
Dati finanziari
Libreria
Software Analisi Tecnica
Newsletter
Didattica
Glossario
Forum
Dynamic Rating Analysis
DRA - Istruzioni/Faq

Supporti e Resistenze

La rapida osservazione di un grafico qualsiasi, permette anche a chi sta muovendo i primi passi nel complesso mondo dell'analisi tecnica di individuare con estrema facilità dei livelli di prezzo particolarmente critici, intorno ai quali il mercato mostra delle esitazioni.

Tali livelli, nascono dallo "scontro" fra domanda ed offerta (tori ed orsi) e "resistono" fino a quando una delle due parti non riesce a spuntarla .

Un livello si definisce di "Supporto" quando la domanda è particolarmente forte ed i venditori (orsi) non riescono a sovrastarla; ovviamente tale livello di supporto risulta tanto più forte ed affidabile soprattutto se resiste a ripetuti "attacchi" senza che avvenga una rottura al ribasso. Sicuramente un minimo storico rappresenta un livello di supporto "strategico".

Un livello si definisce di "Resistenza" quando l'offerta è particolarmente forte e gli acquirenti (tori) non riescono ad imporsi; anche in questo caso, un livello di resistenza risulta tanto più forte ed affidabile soprattutto se resiste a ripetuti "attacchi" senza che avvenga una rottura al rialzo. Sicuramente un massimo storico rappresenta un livello di resistenza "strategico".

La penetrazione/rottura di livelli di supporto o di resistenza può essere causata sia da importanti cambiamenti nei valori fondamentali di un'azienda (incremento utili, cambiamenti nella gestione, ecc.), che, più semplicemente in base a semplici previsioni basate sull'andamento dei prezzi negli ultimi tempi. Peraltro, i livelli di supporto o resistenza possono nascere anche da motivazioni esclusivamente di carattere emotivo, come ad esempio per il livello 10.000 del DOW JONES, che da sempre rappresenta per gli operatori una "soglia" di rilevante importanza.

Da quanto sopra emerge chiaramente che supporti e resistenze rappresentano con grande semplicità l'incontro/scontro tra domanda ed offerta; in pratica, un breakout sopra un livello di resistenza evidenza un aumento della domanda, in quanto più acquirenti risultano disposti a comprare a prezzi più alti di quelli attuali. Viceversa, la rottura di un supporto evidenzia un aumento dei venditori, e quindi dell'offerta, in quanto più venditori risultano disposti a vendere anche a prezzi più bassi di quelli attuali.

Ovviamente, se un livello di supporto viene rotto, si trasforma automaticamente in un livello di resistenza, così come se un livello di resistenza viene rotto, diviene un livello di supporto. La motivazione risiede nel fatto che il mercato tende a ricordare i livelli passati, soprattutto quelli più importanti: in pratica venditori e compratori solitamente posizionano i loro ordini di vendita e di acquisto in corrispondenza di questi importanti livelli tecnici, confermandone quindi la loro validità anche sotto l'aspetto volumetrico.

Esistono due tipologie di livelli di supporto e resistenza:

"statici" quando corrispondono ad un punto preciso e costante nel tempo, come i massimi ed i minimi precedenti (non solo "assoluti" ma anche "relativi");

"dinamici" nel caso di una "trendline" o della "linea all'interno di un canale" che si adegua/aggiorna con il variare dei prezzi e, soprattutto, con il trascorrere del tempo.

Saranno oggetto di adeguati approfondimenti nelle lezioni successive.

Area Premium

ENTRA