Buy & Sell Market screen Goodmorning Piazza Affari ETF DRA e-Learning Segnali Futures Didattica Corsi Dati Finanziari Personal Advisor Certificati Azionari d'epoca
Sponsor
Sponsor
Sponsor

Quotazioni
News Finanziarie

 

Segiure il trend. BENETTON


Mai grafico come questo non ha meritato commenti da parte del trader attento.

Il lettore è perfettamente in grado di individuare il segnale forte di continuazione del down trend di lungo periodo. La rottura del canale dinamico che supportava il ritracciamento di medio è stato rotto, segno che il titolo è destinato a far segnare nuovi minimi di medio. Operativamente mi aspetterei un veloce pullback sul supporto statico appena rotto. Una semplice “barra d’inversione” in concomitanza col raggiungimento di tale livello (9 €) implica un segnale SELL chiaro, definito e dalle alte probabilità di riuscita.

Dato che ogni parola è in questo caso fuorviante rispetto alla forza dell’immagine che abbiamo davanti agli occhi volevo dilungarmi un po’ sul concetto di analisi tecnica rispetto alla ben più popolare analisi fondamentale.
Non che io abbia niente contro alle stimate e quotate persone che si dilettano in questa disciplina, solo che sono convinto che ci siano diverse persone che, ascoltando la TV o i consigli degli ormai famigerati “impiegati bancari”, tenti di acquistare il titolo su sentori di “società con buon business o con solidità finanziaria”. Possiamo sicuramente operare solo al rialzo con profitto sui mercati azionari, bisogna semplicemente individuare quali siano davvero i titoli con maggiori probabilità rialziste. In questo caso mi rendo conto di come le persone perdano e perderanno con costanza sui mercati sempre e alla stessa maniera. L’analisi fondamentale è semplicemente la rigida fotografia di com’è il presente, cosa che, lasciata fine a se stessa, risulta davvero di poco interesse perché domani le cose potrebbero cambiare, anzi, cambieranno sicuramente.

Buona fortuna.

Sergio

Benetton ha chiuso venerdi con un prezzo di riferimento di 8,36 euro