Buy & Sell Market screen Goodmorning Piazza Affari ETF DRA e-Learning Segnali Futures Didattica Corsi Dati Finanziari Personal Advisor Certificati Azionari d'epoca
Sponsor
Sponsor
Sponsor

Quotazioni
News Finanziarie

 

CDB WEB TECH

Il titolo in esame, lo si può notare con facilità, è in una fase di spinta importante derivata da una buona fase d’accumulo di medio periodo. Si è instaurato un “matrix” rialzista delimitato dalle due trendline verdi.

In seguito all’uscita dei prezzi dalla fase d’accumulo abbiamo assistito ad un primo fake breakout che ha fatto entrare i corsi in una nuova fase congestiva. Un nuovo assalto riuscito ai massimi di periodo ha definitivamente sancito la fine degli orsi e l’imporsi di un uptrend che ora si può definire “stabilizzato”.

In una visione di breve termine i corsi dovrebbero essere all’interno di una correzione ABC che dovrebbe concludersi a ridosso di punti importanti di supporto. Una barra d’inversione rialzista, a quel punto, dovrebbe quindi produrre un segnale “buy” di breve primario.

Interessante è il grafico a compressione mensile.

In questo grafico possiamo notare come si sia formato un 1-2-3 di Ross e in seguito il breakout di un Ross Hook. Vi invito sinceramente ad approfondire questi due elementari pattern dato che la loro applicabilità ai mercati moderni è stupefacente. In seguito al breakout dell’Ross Hook possiamo affermare che il trend e “stabilizzato”.

Per poter entrare con profitto in un trend stabilizzato, senza il timore di rimanere incastrati nella parte sbagliata del grafico, è necessario costruire una media mobile dei minimi delle ultime 4 barre. Appena una barra futura toccherà la nostra media mobile prenderemo l’high della barra stessa come punto di ENTRATA RIALZISTA DI LUNGO PERIODO. Se l’high non viene rotto significa che qualcosa è cambiato e pertanto il trend non è più “stabile”.

Questa tecnica può essere applicata a qualsiasi timeframe grafico sia di vostro gradimento. Provate a sperimentare questa semplice tecnica, spero ne resterete favorevolmente impressionati.

Spero inoltre di non aver creato confusione nel lettore dato che ho lasciato alla singola persona il compito curioso di scoprire questi pattern ma credo che meritino molta più attenzione rispetto a ben più famigerate e comuni figure.

Sergio