Buy & Sell Market screen Goodmorning Piazza Affari ETF DRA e-Learning Segnali Futures Didattica Corsi Dati Finanziari Personal Advisor Certificati Azionari d'epoca
Sponsor
Sponsor
Sponsor

Quotazioni
News Finanziarie

 

Eplanet

Titolo in esame è Eplanet è il grafico ha una compressione settimanale. Questi titoli andrebbero analizzati dal lettore preferibilmente con ottiche di medio termine dato che nel breve la volatilità annienterebbe la bontà visiva del trader attento.

Una domanda tanto per iniziare: non avete l’impressione che qualcuno voglia fare le penne ai meno esperti in questo caso?

Ci sono 2 fake breackout dei massimi di periodo che hanno fatto lateralizzare il trend e siamo entrati in una congestione triangolare. Se la memoria non mi inganna la definizione di “triango” rientra nel capitolo dell’analisi tecnica di “pattern di continuazione. Il titolo quindi, con molte probabilità, è destinato a testare i minimi assuloti.

Nel breve però si posso impostare operazioni rialziste seguendo la trendline ma è necessaria una forte dose di autodisciplina per evitare che le cose, nel loro mutare repentino, ci facciano perdere denaro e tempo prezioso.
Possono essere individuati vari segnali buy di breve quindi per operazioni rapide, caratterizzate da stop stretti e un’attenta analisi intraday.

Credo comunque che non sia il caso di puntare i nostri preziosi euro su titoli simili con un ottica di medio termine. I fake breakout sono sintomo di liquidazione, se a qualche “pesce grosso” è rimasto per errore un certo quantitativo del titolo in portafoglio sta mostrando, all’occhio del trader attento, come si possa liquidare una posizione scomoda a danno degli operatori meno esperti.

Per la precisione, il contesto tecnico muterebbe nel momento in cui il triangolo venga rotto al rialzo. E’ una possibilità, a mio modo di vedere, assai remota, ma vi ricordo ancora una volta che è necessario fare trading in base a ciò che vediamo, la nostra opinione vale come quella di tutti gli altri, cioè, nulla.

Vi auguro buona fortuna.

Sergio