Buy & Sell Market screen Goodmorning Piazza Affari ETF DRA e-Learning Segnali Futures Didattica Corsi Dati Finanziari Personal Advisor Certificati Azionari d'epoca

Contattaci
Home Page






Buy&Sell
Goodmorning Piazza Affari
Market Screen
Etf
Corsi
Trading System
Certificati azionari d'epoca
Personal Advisor
Analisi on demand
Dati finanziari
Libreria
Software Analisi Tecnica
Newsletter
Didattica
Glossario
Forum
Dynamic Rating Analysis
DRA - Istruzioni/Faq

 

Panic buying: situazione di alta volatilità in cui gli ultimi compratori, rimasti fuori dal mercato fino a quel momento, cercano di entrarvi a tutti i costi, facendo aumentare esponenzialmente i prezzi. E' l'ultimo momento di una crescita prima che avvenga una inversione di tendenza al ribasso.

Panic selling: situazione inversa al buying, ovvero gli ultimi venditori escono dal mercato a qualsiasi prezzo, generando cospicue perdite. E' l'ultimo momento di flessione prima di una inversione di tendenza al rialzo.

Parco Buoi: (folla o massa) volgarismo che rappresenta quell'insieme degli investitori privati, sostanzialmente sprovveduti, che cercano facili guadagni nei mercati, ma incontrano solo delusioni. Il termine rappresenta quei bovini che vanno al macello e successivamente vengono ripristinati con nuove generazioni di capi.

Pattern: configurazione grafica.

Pay out: termine che indica la percentuale dell'utile che una società distribuisce agli azionisti sotto forma di dividendo.

Performance: variazione percentuale delle quotazioni in un determinato periodo.

Periodo di osservazione: scala temporale con cui si osservano i grafici, giornaliero, settimanale. o mensile.

Pivot: livello di prezzo considerato di particolare importanza, può essere un massimo (top pivot point) o un minimo (bottom pivot point).

Prezzi di apertura: prezzo fissato durante il periodo di preapertura, viene considerato come il primo prezzo battuto durante la seduta.

Prezzo di chiusura: prezzo derivante dall'asta di chiusura

Prezzo massimo/minimo: prezzo massimo/minimo registrato nella seduta.

Prezzo di riferimento: ultimo prezzo registrato nella seduta.

Prezzo ufficiale: prezzo medio ponderato dell'intera seduta.

Prezzo/mezzi propri: (p/mp) rappresenta il rapporto tra il prezzo di mercato di una azione e i mezzi propri dell'azienda (i mezzi propri o patrimonio, si ottengono sommando al capitale sociale le riserve e gli accantonamenti). Questo valore, detto anche price/book value, esprime quante volte la Borsa valuta una società rispetto ai suoi mezzi propri. Valori superiori o inferiori a uno indicano sopravvalutazione o sottovalutazione.

Price earning: (p/e o p/u) rapporto tra la quotazione di un titolo e l'utile per azione.

Private equity: l'investimento nel capitale di rischio in una azienda non quotata ufficialmente, nell'attesa che lo sia.

Profit taking: situazione di mercato in cui gli investitori che avevano acquistato un'attività quando era bassa, realizzano i guadagni raggiunti fin a quel momento. La situazione che ne deriva è quella di congestione.

Profit warning: monito diffuso dalle aziende per informare che gli utili saranno minori delle attese.

Profondità di mercato: (book) gergo tecnico che sta ad indicare le cinque migliori offerte e le cinque migliori domande su di una attività quotata.

Pullback: movimento di ritorno, successivo all'abbattimento di una trendline, valutato dagli analisti come conferma del nuovo ruolo assunto dal supporto o dalla resistenza.

Put: tipo di opzione al ribasso.

Area Premium

ENTRA